NEWS

News >> 09 aprile 2015 09 aprile 2015

CONDIFESA TREVISO SI RINNOVA 5MILA SOCI ELEGGONO IL NUOVO CDA

La presidenza a Valerio Nadal, vice Domenico Marcolin. In campo strumenti assicurativi e fondi mutualistici innovativi a livello nazionale per la difesa delle colture dai danni. Dal 2015, con il Fondo di Mutualità nuove forme di tutela.
Una nuova squadra per un rinnovato Consorzio di Difesa. Nei giorni scorsi si è tenuto il primo Consiglio di Amministrazione di Condifesa Treviso al quale hanno partecipato gli 11 consiglieri dopo il rinnovo avvenuto nel corso dell’Assemblea generale del 25 Marzo scorso, alla quale hanno partecipato un centinaio di soci delegati in rappresentanza dei circa 5.000 soci aderenti a Condifesa Treviso. A 40 anni dalla fondazione, la società cooperativa per la gestione dei danni da calamità naturali della Marca prosegue sulla strada dell’innovazione che ha portato la nuova società – denominata appunto Condifesa Treviso – a rappresentare una avanguardia nazionale nel campo delle assicurazioni e dei fondi mutualistici in agricoltura. Il Consorzio di Difesa delle Attività Agricole dalle Avversità di Treviso è infatti il primo consorzio nazionale in termini di capitale viticolo assicurato (180 milioni di euro assicurati ogni anno dalle principali avversità e calamità atmosferiche). Tra i suoi soci oltre 3.000 viticoltori ma anche produttori agricoli di frutta cereali e prodotti zootecnici delle Provincie di Treviso e Belluno.

Il primo CdA ha investito della Presidenza Valerio Nadal (viticoltore di Santa Lucia di Piave) e Domenico Marcolin (frutticoltore di Montebelluna) della vice-Presidenza, per il triennio 2015-2017. “Molti buoni risultati sono stati ottenuti in questi anni e i numeri lo dimostrano – afferma il presidente Nadal - ma le sfide da affrontare sono numerose e vanno tutte nella direzione di offrire sempre maggiori servizi agli associati, oltre che nuovi e puntuali strumenti di informazione”
Con il 2015 è partita la nuova PAC che accoglie al suo interno la misura sulla Gestione del rischio in agricoltura: in attesa che la Commissione Europea approvi il Piano di Sviluppo Rurale Nazionale presentato dall'Italia per periodo 2015/2020, la nuova campagna assicurativa parte con tante novità introdotte con il Piano Assicurativo Agricolo Nazionale e con il Decreto Agricoltura 2.0. “In particolare – prosegue il direttore Filippo Codato - l'introduzione di una nuova combinazione di polizza a base catastrofale ma con la possibilità di aggiungere anche una o più avversità di frequenza (come ad esempio grandine e vento) dà la possibilità di contenere il costo rispetto allo scorso anno ottenendo il massimo livello contributivo ed una buona copertura.

“La nostra forza è l’unione: questo ci consente ogni anno di spuntare con le compagnie assicurative le polizze migliori, non solo in termini economici ma anche contrattuali. Significa ad esempio – prosegue il presidente Nadal – aver ottenuto il riconoscimento nei nuovi prodotti del danno qualitativo (oltre a quello quantitativo) nel conteggio della diminuzione della resa nel raccolto, condizione indispensabile per rispondere alle esigenze delle imprese viticole sempre più orientate verso produzione di qualità e di successo della nostra provincia”. 

L’altra grande novità per il 2015 si chiama Fondo di Mutualità: un nuovo strumento per la gestione del rischio in termini solidaristici che riguarda sia il Veneto che il Friuli Venezia Giulia. A tutti i viticoltori soci dei Condifesa sarà offerta una copertura mutualistica per danni da animali selvatici, per danni agli impianti arborei da vento forte e trombe d'aria e dalla fitopatia "del mal dell'esca". “Queste innovative forme di copertura rappresentano allo stesso tempo un ritorno alle formule del mutuo soccorso tra agricoltori e una grande innovazione verso il futuro. Grazie alla sperimentazione svolta in questi anni, con in prima fila Condifesa Treviso, gli agricoltori potranno integrare le tradizionali coperture assicurative offerte dal mercato per ampliare sempre più le coperture a tutela della continuità e solidità del reddito aziendale.
Ringraziamo le organizzazioni professionali (in particolare Coldiretti, Confagricoltura e CIA) della nostra provincia per la collaborazione e la sensibilità dimostrata nel far crescere il Consorzio e investire nella gestione dei rischi in agricoltura e nel combattere la quotidiana lotta contro la burocrazia. Per ulteriori informazioni: www.coditv.it
Di seguito i nomi dei componenti del nuovo Cda e del Collegio sindacale:

NADAL VALERIO  Presidente
MARCOLIN DOMENICO  Vice Presidente 
CEI STEFANO  Consigliere 
BONICELLI PIER LUCA  Consigliere 
CAMPAGNOLA LUCIO Consigliere 
DAL POS AMPELIO Consigliere 
GIACOMIN GIANLUCA  Consigliere 
MARCUZZO DAVIDE Consigliere
MODOLO ANGELO Consigliere 
TOMASI GIANFRANCO Consigliere 
FELETTI SALVATORE  Consigliere 


COLLEGIO SINDACALE 
GENOVESE MICHELE Presidente 
CASARIN GIANPAOLO Membro effettivo 
SPERONELLO SONIA Membro effettivo 
FAVARO RENATO Nomina Regionale 
D’AMBROSIO VINCENZO Nomina Ministeriale 
Treviso, 9 Aprile 2015
Torna su
Via A. da Corona, 6 31100 Treviso   P.I. 04393860269
Con il contributo della Camera di Commercio di Treviso
Camera di Commercio di Treviso
iVision-Made logo - azienda web, siti internet, soluzioni grafiche, pubblicità, software